Biografia

 

Sabino Morra è nato a Brindisi il 3 marzo del 1958.

Dal 1975 al 1977 è stato uno dei primi speaker della radio locale brindisina “Tele Radio Brindisi Centrale” dove, oltre ad essere stato uno dei conduttori della trasmissione “Basso Gradimento”, ha partecipato alle prime trasmissioni televisive. In quel periodo, ha iniziato a scrivere i primi testi che ha interpretato con i suoi numerosi personaggi radiofonici.

 

Al primo anno delle scuole superiori, ha fatto il suo primo e grande incontro...anzi il primo, secondo e terzo...perchè ha incontrato, su quei banchi, coloro che sarebbero divenuti i suoi amici per sempre, Mino, Pio e Teddy. Quattro amici uguali in tutto; stesse passioni musicali, stesso modo di divertirsi e stesso carattere. Loro non lo sapevano ma, in quell'anno, è nata una grande amicizia che ancora oggi dura.

 

Nel 1977 ha lasciato Brindisi per arruolarsi nella Polizia di Stato. Dopo aver girato l’Italia, nel 1979 è arrivato ad Ancona, dove tutt’ora vive unitamente ai suoi due figli.

 

La passione per lo spettacolo, però, non lo ha mai abbandonato e quindi, facendo chilometri e chimometri in treno, spesso è ritornato nella sua Brindisi per esibirsi con i suoi amici. Esibizioni fondate su un unico scopo: divertirsi con i suoi grandi amici. In quel periodo, scherzando e ridendo, è stato dato il nome al loro gruppo: L'Altra Metà.

 

Dopo tanti anni, in cui si è dilettato, con gli altri componenti del gruppo, a scrivere numerosi testi comici per i loro spettacoli, ha iniziato a comporre poesie comiche ed emozionanti.....poi....nel 2007 la grande ispirazione....ha scritto il primo libro: " La Mano del Cuore", pubblicato nel 2008. Ha deciso di scrivere questo libro cercando di raccontare il disagio e le emozioni provate in tanti anni con il suo lavoro. Infatti, da circa trenta anni presta servizio presso la Polizia di Frontiera di Ancona, dove casi analoghi a quelli raccontati nel libro sono all’ordine del giorno.

 

Avere a che fare con bambini clandestini, applicando la legge, è stato sempre motivo di profondo disagio ed impotenza per me e per i miei colleghi”.

All'inizio dell'anno 2009, ha voluto fare un regalo a se ed ai suoi amici di sempre, Mino, Pio e Teddy scrivendo il secondo libro, questa volta in dialetto brindisino, "Storie dell'Altra Metà". "Voler raccontare una grande amicizia tramite monologhi, poesie e scenette. Voler parlare di amicizia ma anche di una città, Brindisi, sempre presente nei miei ricordi di ragazzo."

 

Nel mese di dicembre dello stesso anno, invece, ha parlato d'Amore con il terzo libro, "La Principessa di Berlino". Una storia d'amore di una clocharde, raccontata da una donna e scritta da un uomo. Emozionante come solo una grande storia d'amore lo può essere. All'interno del libro, ha voluto raccontare anche quel tipo d'Amore...difficile, segreto, nascosto, lontano e impossibile. A questi Amori, ha dedicato una serie di poesie racchiudendole in un unico titolo, "IDEM". Idem, perchè un vecchio ed indimenticabile film lo ha usato come cenno di intesa tra due innamorati; idem, perchè, per lui, è diventata la parola simbolo di un grande Amore.

Alla fine del 2010, Sabino Morra ha pubblicato il romanzo "Quella Rosa Bianca". Con questo libro, l'autore, ha voluto aggiungere un nuovo colore al suo arcobaleno di emozioni...il giallo. Un giallo che, pian piano, assume anche i colori che caratterizzano l'autore: il rosso dell'amore e il bianco dell'amicizia. Quella Rosa Bianca parla di un omicidio che si intreccia con una romantica storia d'amore e di amicizia. 

Dopo un anno di pausa, il 2012, invece, è stato l'anno della novità. Dopo continue richieste, Sabino Morra ha deciso di raccogliere la maggior parte delle sue poesie d'amore accompagnandole a dei monologhi che parlassero d'amore. Mentre questa idea era in cantiere, in estate gli fu chiesto di organizzare un evento teatrale a favore delle popolazioni terremotate dell'Emilia Romagna. In quel momento, l'idea di portare in teatro le sue poesie ed i suoi monologhi iniziò a spronarlo. Sarebbe potuta essere una bella serata. Parlare d'amore in un periodo pieno di amarezze e rinunce sarebbe potuto essere un modo per far mettere da parte le preoccupazione ed a far continuare a sognare.....così nacque "Parliamo d'Amore....tra Canzoni, Poesie e Verità". Il Comune di Porto Recanati, in considerazione anche dello scopo benefico, fu ben felice di patrocinare l'evento e quindi venne scelta la meravigliosa Arena B. Gigli, che nelle estati portorecanatesi regala sempre straordinari attrazioni. Il 28 luglio, quindi, si parlò d'Amore in quell'arena piena di persone.

Già dal giorno dopo, visti  i vari apprezzamenti, Sabino Morra continuò a scrivere nuovi monologhi e poesie per quell'idea del libro rimasta in cantiere a causa del Recital . Idee sopra idee e finalmente alla fine di novembre il libro "Parliamo d'Amore....tra Poesie e semplici Verità" è arrivato.

Per festeggiarlo, il 1° dicembre, un nuovo Recital  di "Parliamo d'Amore....tra Canzoni, Poesie e Verità" in un piccolo teatro nella provincia di Ancona: Teatro "La Fortuna" di Monte San Vito.

Il 2012 finirà con tanto amore e forse potrebbe essere un augurio per un 2013 pieno d'amore e di.....piacevoli sorprese.

 

I libri sono stati pubblicati dalla Libellula Edizioni.