Parliamo d'Amore

28 Luglio 2012

Arena B.Gigli di Porto Recanati

La prima del Recital "Parliamo d'Amore....tra canzoni, poesie e verità",presentata il 28 luglio 2012 all'Arena Gigli di Porto Recanati,ha avuto un successo di pubblico e di critiche che è andato oltre ogni aspettativa. Sabino Morra è riuscito a tenere alto l'interesse del pubblico per più di un'ora e mezzo. Le sue poesie, i suoi monologhi sull'amore sono stati apprezzati dalle quasi cinquecento persone che hanno riempito l'Arena Gigli di Porto Recanati. Poesie e monologhi che hanno raccontato l'amore nelle sue diverse sue sfumature, emozionando e facendo riflettere.

Sicuramente, uno dei momenti più apprezzato, è stato quello dedicato ai "Misteri dell'Amore".

Sabino Morra ha voluto parlare dei misteri dell'amore e dei difetti della coppia con la sua solita ironia. Misteri che hanno iniziato parlando del "Punto G" con la poesia "La Frittura ed il Campanello".

Subito dopo, la sua amica Carla Lancianese, ha parlato di un mistero che Sabino Morra ha definito una ingiustificata fissazione delle donne: la convinzione delle donne che tutti gli uomini non si lavano le mani dopo aver fatto la pipì.

Poi altre poesie che hanno racontato la continua ricerca della bellezza da parte della donna e lo sfogo della moglie del tifoso. Questa simpatica scenetta di poesie a favore degli uomini recitate da Sabino Morra e di poesie a favore delle donne recitate da Carla Lancianese, ha riscosso una gradevole partecipazione del pubblico presente.

Tante emozioni sono arrivate con le poesie dedicate all'amore sofferto, all'amore clandestino e....all'amore di una mamma.

L'emozione più grossa, però, è giunta sul finale con una poesia ispirata alla tragedia accaduta a Brindisi, città natia di Sabino Morra.

Il finale, oltre alla poesia, ha visto una straordinaria coreografia del corpo di ballo della serata ideata da Manuela Gabbanelli. Le sue coreografie sono state un'altra punta di diamante della serata. Tutte le ragazze hanno saputo regalare meravigliose momenti sul palco.

Altre emozioni sono arrivate dalle voci di Lele ed Augusto che hanno eseguito, oltre ad una loro canzone, indimenticabili pezzi dei Pooh e dei New Trolls. Insomma il Recital è stato piacevole sino alla fine, senza un'attimo di pausa e tutto questo, grazie all'autore Sabino Morra e a tutti i suoi amici che hanno accettato l'invito: Carla Lancianese, Manuela Gabbanelli, Lele ed Augusto. Sabino Morra ha voluto precisare che l'ottimo risultato della serata è da attribuire anche a Corrado Cantani, il fonico, che con il suo aiutante Massimiliano Solazzo, ha curato perfettamente l'audio.

Infine, altro ringraziamento al tecnico delle luci, Davide, che ha reso ancor più magica la serata.

Ricordiamo che l'avento, patrocinato dal Comune di Porto Recanati, è stato organizzato dall'Associazione Culturale "Darwin" e dal Sindacato Autonomo di Polizia.

Il ricavato dell'evento è stato donato al Comitato Scuola di Alberone (Fe) per la costruzione di prefabbricati che andranno a sostituire la scuola materna e quella elementare, distrutte dal recente sisma in Emilia Romagna.

Insomma gradevole serata d'amore, di poesie, monologhi, canzoni, coreografie e.....solidarietà.

Alla fine della serata Sabino Morra ha voluto ringraziare tutti, dagli amici che lo hanno aiutato e.....tutti coloro che hanno riempito l'Arena Gigli di Porto Recanati.